Home | Glossario | FAQ | Shop | Contatti

Pannelli radianti . net

Riscaldamento a pavimento con pannelli radianti

F.A.Q. Domande frequenti e Risposte

Le tubazioni che formano le serpentine sono sicure o c'è pericolo che si rompano?

Le tubazioni che vengono utilizzate negli ultimi anni sono in polietilene reticolato ed hanno una durata lunghissima e sono sicuramente affidabili.

Sotto le serpentine che tipo di isolante devo installare?

L'importante è che sia un buon isolante adatto ad essere annegato sotto il massetto. Molte aziende hanno già un sistema preformato che semplifica molto l'installazione.

Come vengono regolate le zone riscaldate?

Ogni locale ha il proprio termostato che regola una valvola posta sul collettore da dove partono le tubazioni; questo garantisce la solita temperatura in ogni locale. Ci sono molte tipologie di regolazione anche se quella sopra descritta è sicuramente la più semplice e la più usata.

Posso installare qualsiasi pavimento con questo sistema di riscaldamento? Ho saputo che il legno non è adatto perché è un isolante.

Non ci sono problemi per nessun tipo di pavimento, l'importante è che venga comunicato al progettista, così l'impianto verrà dimensionato correttamente.

Qual'è l'altezza minima che necessita per l'installazione del riscaldamento a pavimento?

In linea di massima ci vogliono 3 cm per l'isolante, 1, 5 cm per le tubazioni, poi il massetto, la colla ed il pavimento, e per questi ci vogliono altri 3,5 cm circa, quindi lo spessore minimo è di 8 cm, ma ci sono aziende che realizzano sistemi particolari che occupano meno spessore anche se i costi lievitano sensibilmente.

Una caldaia a condensazione funziona anche con i radiatori?

Certamente, dobbiamo considerare che una caldaia a condensazione non è altro che una caldaia con uno scambiatore di calore sovradimensionato, e considerando che raramente le caldaie funzionano al 100% delle sua potenza, la caldaia condenserà spesso, facendo risparmiare molto combustibile quindi denaro.

Sistemi elettrici per il riscaldamento. Ho visto che esistono anche pannelli radianti, come funzionano esattamente e sono sicuri?

L'equivalente elettrico dei pannelli radianti ad acqua sono le termoguaine. Sono eccezionali perché la larghezza delle strisce garantisce una posa velocissima; Queste sono collegate ad una centralina incassata a parete mentre la regolazione è effettuata da un semplice termostato. Per quanto riguarda la sicurezza, lavorando in bassa tensione, ogni pericolo è scongiurato; Si pensi che possono essere addirittura forate mente sono in funzione e non succede niente, continuano a funzionare normalmente. C'è da dire inoltre, che il materiale che conduce l'elettricità è un impasto a base di alluminio e che lavorando ad una temperatura intorno ai 30°C, la durata è praticamente paragonabile a quella di un cavo elettrico.

Chi è in grado di posare il riscaldamento a pavimento elettrico.

Per legge non è possibile ma un bambino di 5 anni ne sarebbe capace. Un elettricista troverà più semplice posare la termoguaina e collegarle che montare un faretto.

Quanto costa un impianto con pannelli radianti elettrici?

In ambienti piccoli, il sistema costa pochissimo perché non essendo necessaria l'installazione delle caldaia, il risparmio è notevolissimo, invece in ambienti più grandi, il costo è assimilabile all'impianto tradizionale.

A parità di costo iniziale e di consumo, perché secondo voi sono convenienti sistemi elettrici?

La risposta è semplice:

  • Non c'è la caldaia quindi non c'è la necessità di manutenzione, e visite periodiche.

  • Non essendoci la caldaia non c'è gas, quindi non c'è pericolo.

  • Non c'è la necessità di un progetto.

  • Non ci sono tubazioni e quindi non c'è pericolo di deterioramento, perdite etc.

  • Non ci sono parti in movimento quindi non c'è niente che si può usurare.

Diciamo che a parità di benefici, utilizzando il sistema elettrico si hanno un'infinità di grattacapi in meno, ecco perché sono migliori e convenienti.

C'è un altro punto da considerare. Nel caso di un ampliamento, magari una stanza in più, col sistema elettrico è sufficiente acquistare una nuova termoguaina ed installarla, diversamente dal sistema ad acqua che dovrà essere riprogettato e ampliato, spesso con problematiche di funzionamento legate alle tubazioni che non saranno più sufficienti; In questo caso il costo sarebbe molto più elevato.

I pannelli ad irraggiamento come funzionano?

Il concetto di base è sempre lo stesso, l'irraggiamento. I pannelli elettrici ad irraggiamento si scaldano ad una temperatura poco superiore a quella di un radiatore, ma comunque di sicurezza, e irradiano l'ambiente. Essendo una temperatura bassa rispetto ad altri sistemi, il calore emesso quasi non si percepisce, quindi avremo la sensazione di benessere senza però capire da dove provenga. In questo caso l'installazione è ancora più veloce, infatti basta fissarli a parete e collegare la spina in dotazione; Il termostato a bordo regolerà la temperatura stanza per stanza.

Con i pannelli ad irraggiamento, non c'è l'effetto stratificazione?

Utilizzando l'irraggiamento come metodo per riscaldare l'ambiente, l'aria è trasparente allo stesso, quindi non scaldando l'aria l'effetto di stratificazione,come succede invece coii radiatori, non accade. La temperatura sarà uniforme in tutto il locale.

torna su TORNA SU

Vendita pannelli radianti per riscaldamento a irraggiamento

Roboris Industry srl
P. IVA: 06177010482 - R.E.A.: 606825
Sede legale via 78° Reggimento Lupi di Toscana s.n.c. 50018 Scandicci - FI
Contatti:
Ufficio tecnico, amministrazione, gestione spedizioni, direzione


Accedi all'area riservata dove potrai scaricare gratuitamente sistemi automatici di calcolo, cataloghi, brochures...

Gradiente Termico

Il Gradiente termico è la variazione di temperatura in rapporto alla differenza di altezza. Negli impianti di riscaldamento degli ambienti è la variazione di temperatura che c'è tra quota pavimento e soffitto.


Hai dei dubbi da chiarire?

Registrandoti avrai diritto a ricevere risposte dal nostro team di tecnici.



APPROFONDIMENTI

home | glossario | f.a.q. | contatto | newsletter

pannelli radianti